Necessario avere l’assegno di divorzio per ottenere la reversibilità della pensione

pensione di reversibilità

Necessario avere l’assegno di divorzio per ottenere la reversibilità della pensione.

La Cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 11129/2019, ricorda che per ottenere la reversibilità della pensione del coniuge defunto, o di quota di essa, l’ex coniuge del defunto dovrà avere l’attuale titolarità dell’assegno di divorzio.

Anche le Casse previdenziali, e non solo l’INPS, evitano di corrispondere la pensione di reversibilità qualora il coniuge superstite del professionista non percepisce l’assegno di divorzio dal de cuius, condizione per ottenere il trattamento previdenziale prevista dall’articolo 9 della legge 898/70.

La sentenza è conforme alla precedente giurisprudenza in materia (cfr. Cass. n. 12149/2007 e n. 5422/2006).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *