rent to buy

Il contratto rent to buy

Il contratto c.d. rent to buy è un contratto, nato dalla prassi e successivamente disciplinato dal Decreto “Sblocca Italia”, nella quale, a fronte dell’immediato godimento ed utilizzazione di un bene immobile da parte del conduttore, quest’ultimo si obbliga a pagare un canone, con l’accordo che il concedente alienerà al conduttore l’immobile stesso entro un termine […]

Read more...
infortunio sportivo a scuola

Quando è risarcibile un infortunio sportivo a scuola

Quando è risarcibile un infortunio sportivo a scuola. La Cassazione, con ordinanza della III sezione civile n. 9983/2019, ha dichiarato che, in caso di infortunio sportivo a scuola, la responsabilità della scuola non è automatica: il danno dovrà essere conseguenza dell’illecito di altro studente e l’istituto non dovrà aver predisposto le misure per evitarlo. Niente […]

Read more...
responsabilità medica

Responsabilità medica

La Corte di Cassazione, nell’ordinanza 26 febbraio 2019, n. 5487, ha elaborato il seguente principio di diritto, sui criteri relativi alla distribuzione dell’onere della prova in materia di responsabilità medica. Nei giudizi sulla responsabilità medica, si delinea “un duplice ciclo causale, l’uno relativo all’evento dannoso, a monte, l’altro relativo all’impossibilità di adempiere, a valle…mentre il […]

Read more...

Mai più foto dei figli minori sui social

I giudici del Tribunale di Mantova (quelli che si occupano delle separazioni, divorzi e regime di affidamento di figli naturali da coppie non sposate) hanno diffuso, attraverso un comunicato del consiglio dell’ordine degli avvocati, un nuovo modello per le conclusioni congiunte che gli avvocati redigono negli affari di diritto di famiglia. n tale modello è […]

Read more...

La sola circostanza che il medico non sia un suo dipendente non esonera la struttura sanitaria dal rispondere del danno da omessa acquisizione del consenso informato del paziente.

La Corte di cassazione, con la sentenza numero 1043/2019, ha ritenuto operante, anche con riferimento a tale aspetto della prestazione medica, il principio in forza del quale la struttura risponde a titolo contrattuale dei danni subiti dal paziente, per fatto proprio, sia quando questi siano dipesi dalla sua inadeguatezza, sia quando siano dipesi dalla colpa […]

Read more...

L’albergatore e l’imposta di soggiorno

Con il Decreto legislativo n. 23 del 2011, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, è stata concessa ai Comuni e alle località turistiche e città d’arte la facoltà di istituire un’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio, da applicare, secondo criteri di gradualità in […]

Read more...

Incidente stradale: prescrizione biennale se incidente non è conseguenza di reato.

La Corte di Cassazione, con ordinanza 24 ottobre 2018, n. 26958 in materia di sinistro stradale, ha chiarito che la prescrizione ultra-biennale ex art. 2947, c. 3, c.c. non è invocabile solo dalla persona offesa, ma da parte di qualunque soggetto che abbia subito un danno patrimoniale derivante dal fatto considerato come reato dalla legge, […]

Read more...
whatsapp

Anche le chat su WhatsApp valgono come prova

Gli sms o le chat su whatsapp possono costituire un’utile fonte di prova in giudizio. Questo è un principio ormai consolidato nelle aule di giustizia, suffragato anche da alcune sentenze della Cassazione. Tra le più recenti, la pronuncia numero 5510 del 6 marzo 2017, con la quale i giudici hanno ritenuto i messaggini dell’amante del […]

Read more...
figura paterna

Deprivazione della figura paterna: centomila euro.

Deprivazione della figura paterna. Il pregiudizio patito a causa della perdita del genitore costa 100 mila euro al padre che ha rifiutato ogni contatto con il figlio disabile. La “deprivazione della figura paterna” costa al genitore la somma che ripaga la sofferenza subita dal minore, equitativamente determinata al tribunale di Milano in base alle tabelle […]

Read more...

L’assicuratore del vettore risarcisce il terzo trasportato

L’assicuratore del vettore risarcisce il terzo trasportato La Corte di Cassazione, Sezione III Civile, con l’ordinanza 5 luglio 2017 n. 16477 ha deciso che l’assicuratore del vettore risarcisce il terzo trasportato anche nello scontro con veicolo non assicurato o non identificato. L’art. 141 cda non esige che nel sinistro vi sia un secondo veicolo coinvolto, […]

Read more...